Il Generale britannico Harold Alexander e Josip Broz Tito al Palazzo Bianco di Belgrado (6 Aprile 1945)

Il Generale britannico Harold Alexander dialoga con Josip Broz Tito di fronte ad una cartina dei Balcani durante l’incontro nel Palazzo Bianco di Belgrado del 6 Aprile 1945. Sul tavolo le successive manovre militari tra cui, sottotraccia, l’occupazione del territorio italiano. La “corsa per Trieste”, già iniziata, si concluse il 1 Maggio 1945 quando le avanguardie dei partigiani comunisti jugoslavi entrarono a Trieste e Gorizia, dando inizio ai terribili 40 giorni di occupazione durante i quali migliaia di italiani scomparvero nel nulla.

L’occupazione ebbe termine il 12 Giugno 1945 quando, a seguito dell’Accordo di Belgrado firmato tre giorni prima, la Venezia Giulia venne sottoposta al Governo Militare Alleato e suddivisa lungo la Linea Morgan in una Zona A (comprendente il Friuli, Gorizia, Trieste e l’exclave di Pola) sotto controllo anglo-americano, ed in una Zona B (l’Istria, Fiume, Cherso, Lussino ed il resto della Venezia Giulia) occupata dal regime jugoslavo, che dovette quindi ritirarsi da Trieste e Gorizia.

Annunci