Il Martirio di Cesare Battisti (parte 8) – Battisti nelle mani del boia (12 Luglio 1916) (4 immagini)

cesare-battisti-martirio-10

Cesare Battisti giunge al luogo del supplizio e viene consegnato al boia Lang (12 Luglio 1916).

La lunga marcia di Cesare Battisti è giunta alla fine. Il nemico, tuttavia, non è riuscito a scalfire la dignità del condannato e la maestosità del sacrificio cui Battisti va consciamente incontro. Nemmeno l’ultimo oltraggio, ossia il negargli la possibilità di morire tramite fucilazione con indosso l’amata divisa da ufficiale italiano e costringerlo a vestire un rozzo abito ed un berreto logoro, riesce ad intaccare la figura di Battisti. Anzi, in quell’affrontare la morte da martire dell’irredentismo con indosso gli abiti dei tanti operai, emigranti e contadini al cui riscatto sociale aveva dedicato l’intera sua esistenza, in quel fare olocausto di sé, vestito “da socialista”, per la libertà del proprio popolo e della propria terra, c’era un cerchio che si chiudeva, un’immagine di enorme potenza simbolica, la sintesi perfetta della sua vita e dei suoi ideali.

Giunto ai piedi del patibolo, al lugubre rullo di un tamburo, Issleib dà lettura della sentenza quindi, rivolto al boia, ordina: “Carnefice assolvete il vostro compito”.

 

cesare-battisti-martirio-11

 

cesare-battisti-martirio-9

 

cesare-battisti-martirio-10-2

Annunci